Alitosi: cosa è, cause e trattamento

Ottobre 25, 2019
alitosi-1200x800.jpg

L’alitosi ovvero l’alito cattivo, è l’insieme di odori sgradevoli che si emettono dalla bocca. Può essere conseguenza di spiacevoli sensazioni oltre che compromettere una buona qualità di vita sociale.

Un cattivo alito può essere l’effetto di cause fisiologiche o patologiche che possono avere origine dalla bocca ma anche essere di origine sistemica. È un problema comune nella popolazione genrale in tutto il mondo, di fatti circa il 50% della popolazione mondiale ne soffre. L’alitosi è un problema che ha un impatto emozionale e sociale, dal momento che le persone che ci stanno accanto notano questi odori sgradevoli. E molti per educazione evitano di dirlo. Quando una persona soffre di alitosi prova vergogna della sua situazione e quindi cerca di non parlare o di nascondersi dietro una mano per evitare che il cattivo odore possa raggiungere le persone vicine. Per questo motivo l’alitosi ha un forte impatto sociale perchè influisce direttamente nell’accettazione o rifiuto sociale di una persona nell’ambiente che lo circonda. Quando si percepisce questo disagio è utile consultare il dentista e parlarne con lui per individuarne la causa e trovare la migliore soluzione.

Quali sono le possibili cause dell’alitosi?

Generalmente la causa potrebbe essere riscontrata in una scarsa igiene orale, ma questo non siginifica solamente non lavare i denti piuttosto lavarli in modo “distratto” e non completare l’igiene orale con altri presidi quali lo scovolino e il filo interdentale. Questa scarsa igiene provoca il ristagno dei resti alimentari tra i denti, questi producono dei composti sulfurei volatili che si traducono con i cattivi odori emanati.

Oltre ai componenti sulfurei volatili, l’alito di chi soffre di alitosi è composto da solfuro di idrogeno, mercaptano e acidi organici. Si ha una diretta correlazione tra alito cattivo e la presenza di microorganismi nella saliva, di fatti una saliva “sana”, libera da batteri, non produce cattivi odori. Un dato molto importante è che i batteri che producono tali composti sulfurei si annidano oltre che tra le gengive e negli spazi tra dente e dente, soprattutto li ritroviamo sul dorso della lingua motivo per cui è molto importante spazzolare bene la lingua alla fine della nostra igiene orale.

    Ulteriori cause dell’alitosi possono essere:

  • parodontite
  • carie dentali e grande distruzione del dente
  • infezioni orali
  • cancro orale
  • pericoronarite (infiammazione della gengiva attorno ad un dente, di solito il dente del giudizio)
  • ulcere orali
  • resti di alimenti
  • denti non ben allineati
  • polpa necrotica esposta
  • infezione di una ferita post estrazione

Nello sviluppo dell’alitosi giocano un ruolo fondamentale fattori come il consumo di alcool, il fumo e la nicotina e infine, ma non meno importante, la dieta e le abitudini alimentari. Altre cause possono essere di origine digestivo o una scarsa salivazione, associate alle altre cause sopra elencate. L’alitosi di origine digestiva, potrebbe essere l’indizio di una patologia da reflusso gastroesofageo, ulcere peptiche e ulcere gastriche.

    Come detto prima l’alitosi potrebbe essere sintomo di una malattia a livello sistemico come:
  • diabete
  • insufficienza epatica
  • insufficienza renale
  • uremia
  • ascesso polmonare
  • cirrosi epatica – sifilide – azotemia

Qual è il trattamento dell’alitosi?

Nel 90% dei casi l’alitosi proviene dall’accumulo di batteri che si depositano nella tua bocca e soprattutto nel dorso della lingua. Innanzitutto il primo passo è quello di visitare il dentista ed approfondire l’anamnesi del paziente. Successivamente realizzare una seduta di igiene orale professionale per rimuovere il tartaro e i microorganismi presenti nella bocca. Successivamente introdurre una buona tecnica di spazzolamento dei denti che includa anche il dorso della lingua, il dentista ti spiegherà come fare questo nel migliore dei modi, consigliandoti strumenti come il pulisci lingua, il filo interdentale e lo scovolino, e infine il colluttorio più adatto alle tue esigenze.

È importante per combattere l’alitosi rimuovere qualsiasi fuoco infettivo presente nella bocca come resti di radici, denti cariati che presentano grande distruzione della corona, infezioni derivanti dati tessuti gengivali. Ed infine insieme al medico individuare, se è il caso, la possibile presenza di una patologia sistemica e pianificare il miglior piano di trattamento.

 





DENTISTA LEONE

Una clinica dentale che affronta le esigenze dei pazienti a 360°, facendosi carico della cura di tutti i pazienti: dai bambini di due anni (prima visita) alle persone adulte.

La missione dello studio del Dentista Leone è di prendersi cura non solo dei tuoi denti, ma anche di quanto può dipendere dai denti.


TELEFONO

393 8821171 – 091 8665574

EMAIL

dentistaleone@gmail.com

Follow us

Dentista Leone

Seguici sui nostri canali social per restare sempre aggiornato.



© 2019 DentistaLeone.it  – Direttore sanitario Dr Leone Saverio – Iscrizione albo odontoiatri n 136 provincia Palermo – Iscrizione albo medici n. 6795 Provincia di Palermo | Powered by webvox.it

Traduci »